Cravatte business

Consigli & informazioni

11.06.2012 23:53 , Klicks: 2684

Dress code in un ufficio tradizionale

Il dress code in un ambiente di lavoro tradizionale ha delle esigenze speciali, come ad es. richiede un abito in una tonalità scura, una cravatta, una camicia sobria e dal design discreto, e infine un paio di scarpe nere.

In ogni caso, in un ambiente tradizionale è preferibile indossare l’abito invece di scegliere un completo composto da pantalone e giacca. La regola di pugno relativa all’abbigliamento in un ufficio tradizionale consiste nel vestire in modo troppo formale anziché troppo informale e più si avanza di carriera tanto più risulta essere valida questa regola.

L’abito in un ufficio tradizionale

L’abito in un ufficio tradizionale deve essere scelto blu o grigio. Inoltre è preferibile che le tonalità e i motivi siano molto delicati. Se si indossa un abito business dal taglio sobrio sarebbe meglio evitare il motivo. Tuttavia se si desidera scegliere una stoffa con motivo è preferibile scegliere come fra: principe di Galles o pepita, pied de poule e spigata. Attenzione anche nella scelta della cravatta e della camicia. Troppi motivi diventano inopportuni. Nell’effettuare la scelta bisogna attenersi alla regola che dice che i piccoli motivi combinati con grandi disegni devono rifarsi sempre ai motivi conservativi. Per l’abito è preferibile scegliere una tonalità di fondo scuro. Ma non bisogna dimenticare che il nero non è un colore adatto a un abito business perché è sempre stato considerato un colore da indossare per le feste che si tengono di sera. Anche quando d’estate l’abito business può essere leggermente più chiaro, la scelta, tuttavia, è limitata al grigio o al blu anche se in una gradazione più chiara. Il marrone in un ufficio tradizionale è fuori discussione. Chi desidera scegliere un colore per un abito da indossare in questo ambiente deve orientarsi sul verde oliva, tabacco, canna e beige. Tuttavia, questi colori non devono essere troppo chiari e non sono consigliati in un ambiente troppo tradizionale e per chi sta „ai piani alti“. In un ufficio tradizionale non sono assolutamente adatti il bianco e i colori eccessivamente chiari. Anche i tessuti sgualciti o troppo leggeri non possono essere indossati in questo ambiente. Perciò pure il lino, a causa della facilità con cui si sgualcisce, non è consigliato.

La giusta camicia per un ufficio tradizionale

La giusta camicia  in un ufficio tradizionale deve essere nei seguenti colori: bianca, celeste ed eventualmente anche rosa. Delicate righe o quadri possono essere un bel motivo per una camicia da indossare in un ufficio tradizionale, tuttavia è preferibile non eccedere. Cravatta con motivi o senza? Davanti a questo dubbio si preferisce effettuare la scelta considerata accettabile in un ambiente tradizionale. La regola di combinare il disegnato con il non disegnato è corretta anche quando ci si riferisce a un ambiente tradizionale. Per la camicia business, il cosiddetto colletto kant è la scelta ideale per l’abito e la cravatta. La piega del colletto di una camicia business può cadere in diversi modi e, di conseguenza, vi si deve adattare anche il nodo della cravatta, per riempire in modo ottimale il triangolo del collo. Per un ufficio tradizionale non si adatta molto bene il collo alla francese con il suo estremo risvolto. La camicia button down come camicia business è molto limitata e perciò non deve essere scelta per essere indossata in un ufficio tradizionale. Qui si tratta di un colletto cromaticamente destituito e la variante britannica della camicia business non si è mai veramente affermata nell’Europa Continentale. Per le conferenze o i colloqui importanti è preferibile il bianco o il celeste senza disegni. La camicia moderna scura color nero o anche petrolio, marrone o rosso vinaccia rappresentano gli errori in cui si potrebbe incorrere e non solo nell’ambito tradizionale. Chi non vuole incorrere in errore deve scegliere sempre la camicia celeste o bianca. Una scelta veramente buona, specialmente in un ambiente tradizionale, è rappresentata dalla camicia business da gemelli, che sono sempre più formali dei semplici bottoni. I gemelli sono particolarmente adatti per presenziare a incontri importanti. Una variante molto interessante è la camicia con doppio polsino, che ha un aspetto molto formale. Se si sceglie la camicia con polsini da gemelli si deve porre attenzione a non sceglierne una con motivo stravagante. Il sobrio argento sterling, specialmente con una delicata pietra, può essere sufficiente in questo caso ed ha sempre un effetto di classe. Se ci si fa cucire su misura la camicia business si deve assolutamente rinunciare al taschino sul petto. Importante è che anche nei giorni caldi si indossi sempre una camicia a maniche lunghe. In questo settore una camicia a maniche corte sarebbe in ogni caso un errore.

La cravatta in un ufficio tradizionale

La cravatta in un ambiente tradizionale permette quasi esclusivamente una variante, cioè la cravatta in seta. Le cravatte in un ufficio tradizionale devono essere scelte soprattutto in base al colore, che in questo caso è molto più significativo del motivo. Come tonalità di fondo sono disponibili per le cravatte business il rosso e il blu in tutte le loro gradazioni. In un look business la gradazione dei colori è molto determinante. Nella scelta della cravatta da indossare bisogna avere molto tatto, ad es. una cravatta business rosso sgargiante su una camicia bianca può dare un’impressione molto aggressiva, mentre una cravatta celeste su una camicia celeste avrà un aspetto molto monotono. I colori di cravatta come il lilla, giallo, viola, verde chiaro, arancione, fucsia, trasmetteranno poca serietà. Tuttavia questa regola conservativa, oggi, non deve essere rispettata in modo eccessivo, poiché la cravatta business può essere in diversi colori. L’importante è che si eviti il nero e il grigio considerati colori non adatti a una cravatta business, ma riservati ai designer. Il motivo della cravatta deve essere scelto con molta cura. I motivi per le cravatte adatti a un look d’affare sono le righe che vanno da sopra a sinistra verso sotto a destra. Negli USA, per distinguere le proprie cravatte da quelle business di stile inglese, si preferiscono le righe che vanno da sopra a destra verso sotto a sinistra. Le cravatte a righe classiche sono sempre le cravatte regimental britanniche. Tuttavia esistono diverse e meravigliose combinazioni di righe che oggi sono entrate a far parte del guardaroba business. La regola principale per la cravatta business è che il relativo motivo non sia eccessivo nei colori e nel disegno. Se si rispetta questa regola, si può scegliere qualsiasi tipo di cravatta business per un look business. Oltre alle righe si possono scegliere anche delicati pois o rombi come motivo geometrico oppure un motivo paisley, se chi la indossa desidera presentarsi in modo curato. Naturalmente bisogna sottolineare che all’inizio il motivo paisley era riservato esclusivamente per il fine settimana, anche le cravatte a tinta unita nel giusto colore e combinazione rappresentano sempre una buona scelta. Anche le cravatte che spesso tornano di moda sono adatte per essere indossate come cravatte business. Qui il motivo in forma delicata come ad es. un emblema o uno stemma rappresenta un modello serio della cravatta business. Le cravatte che devono essere evitate sono quelle spiritose, come ad es. le cravatte con il simbolo del dollaro, i quadrifogli o le figure comiche. La misura ideale di una cravatta è compresa tra i 145 e i 150 cm per quanto riguarda la lunghezza. Nell’annodarla bisogna fare in modo che la punta della cravatta si trovi giusto sopra la fibbia della cintura. Per gli uomini corpulenti e alti sono a disposizione le cravatte business XXL. Per quanto riguarda, invece, la larghezza bisogna sottolineare che le cravatte possono essere sia strette che larghe. La larghezza di una cravatta business spazia tra 8,5 e 9 cm con una lunghezza che va dai 156 ai 162 cm.

Altri articoli:
Regole per la scelta della cravatta
Il corretto abbinamento: abito, camicia, cravatta
Dress code in un ufficio moderno